lunedì 17 marzo 2014

Brandade de morue: baccalà alla provenzale

Chi mi conosce sa di questa mia fissazione per la Provenza: una fissazione che ha del patologico.
Adoro i luoghi della Provenza, lo stile shabby-chic provenzale, la cucina di Provenza, semplice ma odorosa e raffinata.
Per voi oggi indosso i panni de la Marianne, simbolo di Francia, proponendovi un piatto per nulla difficoltoso: una di quelle preparazioni che si fanno da se, con un minimo sforzo per una massima resa.
In Francia lo chiamano "Brandade de Morue", ma non è che il parente prossimo del "Brandacujun", tipico del ponente ligure.
Questa la prefiguro come una proposta adatta ad un antipasto rustico o per un aperisfizio assolutamente informale tra amici, dove spalmare crostoni di pane brascato con salsine di ogni sorta e diversa provenienza e dove mangiare rigorosamente con le mani.
Di nuovo, per palati che prediligono gusti decisi e piatti di sostanza.
Ora vi lascio alla ricetta: stupite voi e stessi e soprenderete anche i vostri ospiti!

La lista degli Ingredienti
per 2 persone

Per la brandade
200gr di baccalà dissalato e deliscato
latte intero (o crema di latte), 100ml circa
olio EVO, q.b. (il mio del Garda, di gusto leggero)
aglio, la punta di uno spicchio (privata dell'anima)
pepe nero, a piacere
cristalli di sale nero di Cipro, q.b. (solo se necessario)

Servite con
6 fette di pane da bruschetta, tipo pugliese
aglio, uno spicchio

Per guarnire
1 rametto di timo
pepe nero, melius abundare

Come procedere

In una casseruola, mettete il baccalà dissalato e deliscato, copritelo con acqua fredda, incoperchiate e ponete sui fuochi. Non appena l'acqua comincia a sobbollire, ritirate la casseruola dai fuochi e lasciate intiepidire il baccalà nella propria acqua di cottura.
Una volta tiepido, sgocciolatelo trasferitelo nel bicchiere del mixer. Aggiungete l'aglio e abbondante pepe macinato fresco. Frullate aggiungendo olio a filo (meglio se dal gusto leggero, delicato, fruttato), quel tanto che basta, finché il composto non ne assorbe più.
Fate scaldare il latte intero o la panna e aggiungete quest'ultimo ingrediente al composto. Frullate finché la brandade avrà la stessa consistenza di un purè di patate.

I miei Suggerimenti

Il baccalà è di per se molto saporito. Se necessario, aggiungete del sale alla brandade, meglio se di sapore leggero e delicato come i cristalli di sale nero di Cipro.
L'acqua di cottura del baccalà non deve essere portata al punto di ebollizione per evitare che il pesce diventi duro e gommoso.
Servite in tavola con abbondante pepe nero e un rametto di timo fresco e naturalmente del pane brascato (se piace, aromatizzato con l'aglio).

14 commenti:

  1. Che brava tesoro!!
    Sempre di più :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leti, aspettami che sto arrivando, ho un po' di arretrati con le amiche bloggers! :-*

      Elimina
  2. Mi piace questa ricetta, un modo diverso di servire il baccalà :)
    un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniela, sono felicissima che la ricetta sia di tuo gusto! Un bacione e buona serata :-*
      Lore

      Elimina
  3. Credo che la cosa più riuscita sia unire passioni e sapori: la tua passione per la provenza trova vita in questo meraviglioso piatto. Bravissima ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tesoro, eccomi qua... Chiedo venia per il ritardo ma da stakanovista e donna dai mille interessi qual sono è molto difficile stare al passo, anche se è una bellezza leggere i vostri commentini e gongolare tutta per le cose carine che mi scrivete e mi danno la carica! :-D
      A presto, un abbraccio forte
      Lore

      Elimina
  4. Ma tu sei incredibile... Che piatto meraviglioso!
    bravissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima tu! Ciao Miki, un bacione! Lore

      Elimina
  5. Ciao Linda! e' un po' che non passavo di qua, ma quante delizie! davvero complimenti! una ricetta piu' bella dell'altra. Questa e' fantastica assolutamente da provare!ciaooo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi è Linda? L-O-R-E-D-A-N-A io sono! :-D Ti ringrazio tantissimo, questa è la ricetta di cui ti avevo dato anticipazione! Un abbraccio, Annalisa!
      Lore

      Elimina