martedì 25 marzo 2014

Birrificio Menaresta: birra allo stato puro. Una collaborazione a km 0 e a tutta birra


Non lo nego: mi piace la buona cucina e, all'occasione, mi piace accompagnarla ad una buona bottiglia. E' per questo che sono molto lieta oggi di presentarvi la mia nuova collaborazione con il Birrificio Menaresta. Una collaborazione che mi rende orgogliosa perché questo birrificio è sito in Carate Brianza e voi ben sapete quanto io tenga ben alto e ben in vista il vessillo della Brianza, la mia terra natia: una collaborazione a km 0.
Il birrificio nasce nel 2007 e prende il nome dalla sorgente del Lambro, il fiume simbolo di questo territorio; mentre il logo aziendale riproduce la "sperada", quella tipica acconciatura femminile in uso tra le donne dei primi del '900 qui in Brianza: per tradizione le spose indossavano questo particolare ornamento nel giorno delle nozze, un vezzo che univa in maniera trasversale donne di ogni estrazione sociale. In pratica, quel che succede quando si ha in mano un boccale di buona birra: nessuna discriminazione, tutti si è fratelli.
I nomi delle birre ivi prodotte sono fortemente evocativi e, in molti dei casi, riconducono alla realtà umana e paesaggistica della nostra bella Brianza. Tra i grandi classici, solo per citarne alcune:

- "Bévera, cumè l'acqua del Lamber", una Golden Ale con luppoli aromatici tedeschi e cechi.
Bévera è il nome delle rogge e dei torrenti che affluiscono al fiume Lambro, nascendo da sorgive nella roccia.
- "Scighera, freschezza nebbiosa", una Weiss di frumento e segale.
Scighera è la nebbia nel parlato milanese. Per noi, in Brianza, è quella che sale dai campi e dalle rogge. Mai così fitta: si riesce sempre a vedere la strada da percorrere.
- "San Dalmazzo, in profumo di santità", una Blonde Ale ben luppolata.
San Dalmazzo é una chiesetta di campagna, isolata, dove da ragazzi ci si appartava a "raccogliere luppolo".

I ragazzi del Birrificio Menaresta sono stati così gentili da mandarmi una consistente campionatura, che non vedo l'ora di testare, utlizzare in cucina ed abbinare ai miei piatti. Mille volte grazie al Birrificio Menaresta, per questa bellissima opportunità.
Per la cronaca, la mia prima ricetta con il Birrificio Menaresta è stata realizzata ancor prima di avviare questa collaborazione con loro.
Ve lo ricordate il mio Risotto beone in cornice, sfumato alla (burro)birra con speck e timo?
Per la realizzazione di questo piatto, ho utilizzato la Felina, uno dei fiori all'occhiello del Birrificio Menaresta, un regalo di amici intenditori.

"Felina, prima le fusa poi il graffio", una Strong Ale leggermente speziata
Rossa, brillante, appariscente ma sorniona di carattere, si muove con passi felpati sul velo di speziatura, in un fruttato equilibrio tra il dolce e l'amaro. E' morbida e piacevole, vellutata, accarezza la bevuta con toni mielosi. Solo dopo viene fuori il nerbo e graffia. Lascia segni di notevole durata.
Felina è l'indole gattesca di questa birra, che si fa bere molto volentieri pur nell'alcolicità importante.
E' una birra ambrata, tendente al ramato, ad alta fermentazione. Caratterizzata dall'utilizzo di malti caramellati, abbondante luppolo ceco e dall'aggiunta, leggerissima, di cannella.

A breve, sul blog molte altre ricette in collaborazione con il Birrificio Menaresta. Prosit! :-D

8 commenti:

  1. Complimenti Lore, una bellissima azienda!
    Cara se ti va passa dal mio blog di "Disegni" mi farebbe davvero tanto piacere averti anche lì! ^_____^

    http://larteeisuoicolori.blogspot.it/

    e quello di poesie ^__^

    http://lepoesiedelcuore.blogspot.it/

    Ti aspetto, e ovvio se ti va.
    Un bacio

    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonella, vado subito a vedere di che si tratta: hai tutto il mio supporto! Un bacione e a presto!
      Lore :-D

      Elimina
  2. Bello!!! Chissà cosa ci proporrai a base di birra!!! Il risotto è fotonico!!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvietta bella, sto facendo un sacco di progetti... A presto con tante - spero - goduriose ricette! Un bacio
      Lore

      Elimina
  3. questo riso è favoloso e attendo di scoprire le altre ricette! eccomi tra i tuoi lettori! buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jasmine! E' un piacere averti qui! Buona serata! :-D
      Un abbraccio
      Lore

      Elimina
  4. Ciao! Hai ragione, anche io ripasserò per unirmi ai tuoi lettori, perché GFC non collabora molto nemmeno oggi!
    A presto cara :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annalisa, mi raccomando: non perdiamoci di vista! A prestissimissimo! :-D
      Un bacione
      Lore

      Elimina