martedì 28 maggio 2013

Risotto di malga con toma e timo

Con il crollo delle temperature registratosi in questi giorni (stare a Maggio con i riscaldamenti accesi e il plaid sulle ginocchia non è tollerabile), cresce la voglia di comfort food, cibi di corpo e struttura.
Nasce così la proposta di questo primo piatto: ricco, cremoso ed intensamente aromatico.
Per scaldare il corpo e anche gli animi, accompagnatelo ad un buon bicchiere di bianco. In questa occasione, io ho stappato un Arneis, un vino Piemontese che amo molto, con evidente rimando alla terra d'origine dell'ingrediente principe di questa ricetta.
Ora vi lascio alla ricetta: stupite voi stessi e sorprenderete anche i vostri ospiti!

La Lista degli Ingredienti
per 2 persone
 
150gr di riso Carnaroli
100gr di Toma del Malgaro
1 cipollotto
1/2 bicchiere di vino bianco (il mio Roero Arneis)
circa 1/2lt. di brodo vegetale, arricchito con un mazzetto d'erbe aromatiche e bacche di ginepro
timo, q.b.
burro, 2 noci
olio EVO, q.b.
sale, q.b.
pepe, a piacere
 
Come procedere

Preparate del brodo vegetale con una costa di sedano, una carota e una cipolla ed arricchitelo con un mazzetto di erbe aromatiche (alloro, salvia, timo, rosmarino) e delle bacche di ginepro. Tenete in caldo.
In una casseruola, fate soffriggere il cipollotto finemente tritato con una noce di burro ed un filo d'olio EVO. Una volta appassito il cipollotto, aggiungete il Carnaroli, fatelo tostare, sfumate con l'Arneis (o un altro vino bianco, a vostra scelta) e lasciate evaporare l'alcool.
Aggiungete il brodo, poco alla volta, continuando a rimestare e aggiustate di sale.
3' prima della fine della cottura, aggiungete il timo fresco e la Toma del Malgaro a dadini: è un formaggio fondente, che renderà il vostro risotto cremoso e saporito.
A fiamma spenta, aggiungete una noce di burro per la mantecatura, aggiustate di pepe e lasciate riposare il vostro risotto per un minuto con il coperchio prima di servire.
Tempo di cottura per avere un risotto al dente: 18'.

I miei Suggerimenti

Impiattate guarnendo con qualche rametto di timo e del pepe macinato al momento, per rendere il vostro piatto ancor più profumato e aromatico.
 

14 commenti:

  1. anche io ho approfittato l'altro giorno per farmi un bel risottino, date le temperature :-)
    Adoro l'arneis, spesso alla coop lo trovo in offerta ma quando voglio trattarmi bene vado in enoteca a prendere quello serio ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fra, a Lady Inverna basterebbe una temperatura oscillante tra i 20° e i 24°... Non chiedo altro! :-D Comunque adesso vado a vedere cosa hai combinato!
      Lo so, 'sti vini in offerta il più delle volte sono una fregatura... O meglio, il problema sussiste se hai provato lo stesso vino di una buona cantina e di una categoria superiore... Allora sì, che viene difficile accontentarsi! Siamo due esose! :-D

      Elimina
  2. Ottimo e scalda davvero il cuore :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Daniela! C'è n'è grande bisogno, davvero! Un abbraccio, cara! :-D

      Elimina
  3. Hai ragione sai? Io l'altra sera sono andata di zuppa! Sembra incredibile, davvero!
    Ma per la serie facciamocela prendere bene, questo risotto mi sembra un modo perfetto per reagire al maltempo! Me l'appunto!
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Roby, basta dare un'occhiata in dispensa per trovare un modo per consolarsi del brutto tempo o per dimenticare una brutta giornata... Intanto incrociamo le dita perchè questo Maggio capriccioso smetta di fare le bizze! Un forte abbraccio :-D

      Elimina
  4. ciao cara, piacere io mi chiamo Vanna,e sono felice di essere passata da te! trovo il tuo blog molto interessante e quindi mi sono unita, se ti va di venire da me mi fa molto piacere, a presto! http://ledeliziedivanna.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vanna, grazie per esserti aggiunta ai miei lettori, mi sento assolutamente lusingata! Accetto l'invito con piacere e passo a vedere quel che combini tu in cucina! Torna presto a trovarmi! Un abbraccio :-*

      Elimina
  5. già è proprio vero,siamo a fine maggio e le temperature sono ancora basse,ma con questo risottino ci tiriamo un po' su'!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Licia, che strazio questo tempo da lupi! Quest'anno pare che la Primavera non abbia fretta d'arrivare... Non ci resta che piangere o consolarci con qualcosa di buono! Un abbraccio e grazie per essere passata da me! :-D

      Elimina
  6. Hola! Acabo de conocer tu blog y quiero invitarte al Carrusel de Blogs Nº 3 que se celebra en mi blog! Besotes! Gaby de Las Cosas Ricas de Gaby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gaby! Intanto grazie per l'info! Un bacio e a presto! :-*

      Elimina
  7. una ricetta di quelle da leccarsi i baffi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie per avermi lasciato un commento! Sei stata carinissima! Effettivamente sì, questo risottino ce lo siamo proprio gustato! A presto! Un abbraccio :-)

      Elimina