lunedì 27 maggio 2013

Panna cotta al limone con salsa "True Blood" alla ciliegia

Con il vermiglio della salsa che l'accompagna, questo dolce è chiaramente ispirato alle mie letture "da brividi" del momento e ad una serie televisiva a tema, che sto guardando con crescente interesse.
Ab illo tempore, subisco il fascino del "notturno" e delle atmosfere goth, da un epico Bram Stoker ai principi delle tenebre tremendamente metrosexual di True Blood.
Rimandi vampireschi a parte, la panna cotta è un dolce classico, che vi consiglio di preparare quando avete gente a cena e poco tempo da dedicare alla preparazione del dessert. I tempi di rassodamento sono piuttosto lunghi, ma è possibile prepararla con netto anticipo, anche la sera prima per sformarla il giorno seguente, al momento propizio.
Utilizzate la vostra fantasia per rendere originale ed ogni volta diverso questo grande classico.
Un dessert fresco, piacevole, che mette tutti d'accordo.
Ora vi lascio alla ricetta: stupite voi stessi e sorprenderete anche i vostri ospiti!

La Lista degli Ingredienti
per 5 persone

Per la pannacotta
500ml di panna fresca
150gr di zucchero a velo vanigliato
3 fogli di gelatina alimentare (colla di pesce)
1/2 fialetta d'aroma limone (o il succo di 1/2 limone)
zeste di limone (non trattato), q.b.

Per la salsa alla ciliegia
250gr di ciliegie
il succo di 1/2 limone
zeste di limone (non trattato), q.b.
zucchero semolato extra-fine, 3/4 cucchiai

Per guarnire
zeste di limone (non trattato), q.b.
ciliegie, q.b.
 
Come procedere

Mettete la gelatina alimentare ad ammollare in acqua fredda per una decina di minuti.
In una casseruola raccogliete la panna fresca, lo zeste di limone e lo zucchero a velo setacciato. Scaldate il composto, rimestando perchè lo zucchero si sciolga completamente, senza portare a bollore.
A fuoco spento, aggiungete la colla di pesce ammollata e la 1/2 fialetta d'aroma al limone (o il succo). Verificate che la gelatina sia completamente disciolta, filtrate il composto per rimuovere le scorzette di limone e versate la panna cotta negli stampi (io ho utilizzato degli stampi fiore, con doppia apertura, che vanno leggerissimamente unti con olio di mandorle prima dell'utilizzo).
Riponete gli stampi in frigorifero e lasciate riposare per diverse ore (almeno 5/6 ore).
Nel frattempo occupatevi della salsa alla ciliegia. Lavate e denocciolate le ciliegie, raccoglietele in una casseruola con lo zucchero, la scorzetta e il succo di limone. Cuocete per una decina di minuti e, a fuoco spento, passate al mixer per ottenere una deliziosa salsa, che utilizzerete una volta raffreddata.
 
I miei Suggerimenti
 
La parte difficile arriva quando vi troverete a sformare il vostro dolce.
- Se utilizzate degli stampini in vetro o in alluminio, dovrete incidere la panna cotta lungo il perimetro con un coltello ed immergere lo stampo in acqua bollente per qualche istante, prima di capovolgerla sul piatto da portata. Questa tecnica NON garantisce un risultato esteticamente perfetto, ma il dolce che presenterete, sarà comunque un ottimo dessert.
- Se utilizzate degli stampini in silicone, potrete far rassodare il dolce nel congelatore, sformarlo e lasciarlo decongelare in frigorifero. Il risultato estetico sarà gradevole.
- Se utilizzate degli stampini con doppia apertura (dopo averli preventivamente unti con olio di mandorle, 100% vegetale ovviamente), potrete ottenere un risultato perfetto: rimuovete il tappo sottostante, capovolgete il dolce sul piatto da portata, rimuovete anche il tappo sovrastante e la panna cotta scivolerà dolcemente nel vostro piatto.
Guarnite la panna cotta con la salsa di ciliegia, abbondante zeste di limone e ciliegie.
Se non avete il tempo necessario per preparare una salsa d'accompagnamento, servitela al naturale o con della frutta fresca.
 

Con questa ricetta partecipo al contest "Limoni-amo" di Crema e Panna.

12 commenti:

  1. che goduria... edoro la panna cotta... ottime anche le ciliegie, soprattutto in questo periodo che è di stagione!
    Simona

    RispondiElimina
  2. Ciao,
    certo che puoi partecipare, ti ringrazio di cuore, ma mi hai messa in crisi: nel regolamento è specificato che è vietato l'uso delle fialette, ma qui è abbinata alle zeste di limone... ecco, al limite se potessi mettere quanto succo di limone ci vorrebbe in alternativa alla fialetta, sarei più tranquilla, anche per onestà nei confronti delle altre partecipanti; non so, potresti specificare mezza fialetta o due cucchiai di succo (la sparo lì, eh!). Che ne dici? Mi farebbe proprio piacere inserirti...
    aspetto un tuo riscontro, ok?
    ti ringrazio fin da ora per la collaborazione.
    Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania, provvedo subito alla modifica! :-)

      Elimina
    2. Grazie, Paprika!
      ho inserito la ricetta, speriamo solo che faccia un po' più caldo per gustarci questa fresca delizia...
      notte notte.
      Stefania

      Elimina
    3. Evviva! :-)
      Grazie Stefania, sono strafelice di essere tra i partecipanti! Un abbraccio!
      Loredana

      Elimina
  3. come dire allora e un dolce da briiiivido....
    speriamo arrivi il caldo così ci rinfreschiamo
    buona notte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Enrica, questo va giù con ogni temperatura! ;-)
      Notte! :-*

      Elimina
  4. Dev'essere una meraviglia, è un dolce splendido! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite, Marifra! Ricambio l'abbraccio! :-*

      Elimina
  5. Attendevo con ansia le ciliege per prepararle in mille modi...
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai ci siamo! Dopo il tempo delle mele... E' arrivato quello delle ciliegie! Evviva! Un abbraccio, Francesca! :-)

      Elimina