giovedì 11 luglio 2013

Ostriche di pasta sfoglia con farcia alla rucola, Pachino confit e raspadura Lodigrana Bella Lodi

 
E' rassettando la mia camera da letto (da nubile), che mi è capitata tra le mani una delle letture preferite della mia infanzia: chi non ha letto "Cuore di Ciccia" della Tamaro, alzi la mano. Un libro per bambini, ma che in realtà tratta temi di assoluta attualità: il rapporto col cibo, che da qualcuno viene vissuto non come un piacere, ma come un problema, al limite del patologico. In queste pagine, ormai ingiallite e consunte, il cibo viene descritto come qualcosa che riempie, colma un vuoto e genera "calore", per sopperire ad una mancanza di affetto o a qualcosa di cui ci si senta privati.
Io invece voglio trattare del cibo come di qualcosa che genera "calore" se associato a momenti di amicizia, di convivialità e condivisione. E allora frugo nella mia testolina per trovare qualche idea sfiziosa - nulla di troppo complesso - da proporre per un aperitivo tra amici, per fabbricare del buon sangue e quel senso di allegria, di benessere e appagamento, che viene dallo stare insieme e condividere pane e companatico.
Ed è in collaborazione con Bella Lodi che nasce questa proposta: ostriche di pasta sfoglia, farcite con rucola fresca, pomodorini confit e raspadura Lodigrana Bella Lodi.
Belle come conchiglie vere e con un prezioso contenuto.
Come realizzare qualcosa di semplice, gustoso, buono.
Ora vi lascio alla ricetta: stupite voi stessi e sorprenderete anche i vostri ospiti!

La lista degli Ingredienti
 
Per le ostriche di pasta sfoglia
1 confezione di pasta sfoglia tonda
olio EVO, 2 cucchiai
acqua, 1 cucchiaio
sale fino, q.b.
 
Per i pomodorini confit
500gr di pomodorini Pachino
sale fino, q.b.
zucchero semolato, q.b.
pepe nero, a piacere
olio EVO, q.b.
 
Per la farcia
rucola, q.b.
pomodorini confit, q.b. (in alternativa, pomodorini secchi)
 
Come procedere

Preparate i pomodorini confit: lavate e tagliate i Pachino a metà e disponeteli su una leccarda rivestita con carta forno. Cospargeteli con del sale, dello zucchero semolato, del pepe nero macinato fresco e conditeli con un filo d'olio EVO. Preriscaldate il vostro forno e fate cuocere i pomodorini per 90' a 140°.
Ora passate alla preparazione delle ostriche di sfoglia: srotolate la pasta sfoglia, incidetela con un coppapasta diametro 6cm, per ricavarne dei dischi. Preparate un'emulsione con due cucchiai d'olio EVO, un cucchiaio d'acqua, un pizzico di sale e spennellate i dischi di pasta ricavati. Adagiate i dischi su una teglia foderata con carta forno e punzecchiate la pasta con i rebbi di una forchetta. Preriscaldate il forno statico a 180° e lasciate sfogliare per 15' o fino a doratura. A cottura ultimata, estraete dal forno e lasciate raffreddare su una gratella. Quindi, procedete tagliando in due metà, facendo in modo che i due lembi di pasta restino uniti in un solo punto.
Farcite a piacere: io mi sono regolata con 2/3 foglioline di rucola, un pomodorino confit e un sottile velo di raspadura Lodigrana Bella Lodi.

I miei Suggerimenti

I pomodorini confit posso essere preparati con largo anticipo, anche il giorno prima. Irrorateli con olio EVO e conservateli in frigorifero.
Servite questo finger food con un Franciacorta Satèn, ideale per l'aperitivo.

4 commenti:

  1. Idea non solo buona ed invitante, ma anche bella e ben presentata! Mi piace un sacco, brava :)
    Buon we!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Roby! E' sempre un piacere! Buon weekend anche a te! Io domani abbandono i fornelli e vado a ciapare un po' di freschetto a Livigno! Urrà! :-) Mille baci
      Loredana

      Elimina
  2. Deliziosi!Brava :) un basin
    Letizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leti, grazie mille! Un abbraccio che vale per due! ;-)
      Loredana

      Elimina