martedì 21 ottobre 2014

Cocotte B&W di alici in saor con panure croccante, cipolla bianca caramellata al miele di lavanda e patate

In collaborazione con GreenGate
Anche in Autunno non bisogna scordare di fare il pieno di Omega 3, quei famosi grassi polinsaturi che il nostro organismo non è in grado di sintetizzare e che, pertanto, devono essere inseriti giocoforza nella nostra dieta.
E la proposta di oggi vede come protagonista uno dei prodotti ittici che amo di più in senso assoluto. Un prodotto che fa bene alla salute perché ricco di Omega 3, un prodotto che è eccezionalmente buono ed economico: sono le alici.
E la mia ricetta è anche dimostrativa del fatto che, talvolta, formaggio e pesce si possano accompagnare in maniera eccellente: forte è il binomio tra alici e grana d'oro Vacche Rosse.
Per questa ricetta mi sono ispirata ad una preparazione tipica della laguna, che mi fa impazzire ed è quella delle "Sarde in saor": le sarde, fritte, vengono servite con cipolla caramellata, in agrodolce. Un'altra ispirazione arriva da un altro grande classico della cucina italiana: il tortino di alici con patate.
Prima idealmente e poi di fatto, ho unito le due cose e il risultato è questo: un pizzico di creatività ed il gioco è fatto.
Inatteso, gustoso ed appagante: cocotte a tre strati con patate, cipolle caramellate al miele di lavanda e alici in panure croccante, arricchita con Vacche rosse, scorzetta di limone e timo citrodoro.
Ora vi lascio alla ricetta: stupite voi stessi e sorprenderete anche i vostri ospiti.

La lista degli Ingredienti
per 2 persone

una ventina d'alici (già pulite)
1 patata a pasta gialla (piuttosto grande)
2 cipolle bianche di media grandezza
grana d'oro Vacche Rosse grattugiato, 3 cucchiai
miele di lavanda, 2 cucchiaini
zucchero semolato, 1 cucchiaino
pangrattato, q.b.
zeste di limone, q.b.
fleur de sel, q.b.
qualche rametto di timo citrodoro
pepe bianco, a piacere
olio EVO, q.b.

Come procedere

Lavate una patata di una certa grandezza e fatela cuocere per una trentina di minuti in acqua portata ad ebollizione, con una presa di sale. Lasciatela intiepidire, sbucciatela e tagliatela a fettine. Lasciate raffreddare e tenete da parte.
Sbucciate la cipolla bianca, tagliatela al velo e lasciatela sudare in padella per una decina di minuti con un filo d'olio EVO, finché sarà ben cotta e imbiondita al punto giusto. A questo punto aggiungete il miele di lavanda e lo zucchero e lasciate sui fuochi per il tempo necessario ad amalgamare il tutto e caramellare la cipolla. Aggiustate di sale e pepe. Levate dai fuochi e tenete da parte.
Preparate la panure, aggiungendo al pangrattato qualche cucchiaio di grana d'oro Vacche Rosse, scorzetta di limone, qualche fogliolina di timo citrodoro, sale e pepe (andate a occhio, quel tanto che basta per impanare le vostre alici).
Lavate le alici sotto acqua corrente, rimuovete la spina, apritele a libro e passatele nel pan grattato arricchito con il Vacche Rosse e gli aromi.
Ora potete assemblare il vostro tortino d'alici, cipolle caramellate e patate. Procuratevi delle cocotte, ungetele leggermente con olio EVO e stratificate gli ingredienti: patate, cipolle caramellate, alici in panatura e poi di nuovo patate, cipolle caramellate e alici in panatura a completare due strati.
Terminate con un filo d'olio EVO e dello seste di limone.
Cuocete in forno ventilato, preriscaldato a 180° per 15' o fino a doratura. Consigliabili un paio di minuti di grill, prima di servire in tavola.

I miei Suggerimenti

Servite al tavolo direttamente in cocotte, il che risulterà molto scenografico ed apprezzato dai vostri ospiti. Accompagnate la ricetta ad un buon bianco del Veneto, un Pinot Grigio o uno Chardonnay.

Con questa ricetta partecipo al contest "Ricette d'Autunno".

4 commenti:

  1. Golosissime Lore!! Brava!! Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Dai che è Venerdì ormai! :-*

      Elimina
  2. Ma questo è un incontro di sapori travolgente!!!!! Grande Loreeeeeeee

    RispondiElimina