Passa ai contenuti principali

Spaghetto Quadrato in crema di ricotta di bufala, pomodoro ciliegino secco e zeste di limone

Prima di dare il via a quello che per me sarà un bel weekend di dinamismo sportivo, volevo lascarvi con una nuova idea per uno spaghetto di mezzanotte - rigorosamente quadrato - furbo, veloce e buonissimo.
Di Spaghetto Quadrato si parla perché sarebbe bello rendervi partecipi di una mia grande soddisfazione: qualche tempo fa presi parte al contest indetto da Pasta La Molisana, "I love Spaghetto Quadrato". Ebbene, il nome di battesimo della sottoscritta campeggia tra quello dei vincitori per la categoria "Veggie".
Sì, l'Angolo delle Ghiottonerie con la sua ricetta dello "Spaghetto Quadrato Hanami con fiori di zucca, pesto di zucchine, menta e lime" sarà protagonista insieme ad altre ricette nell'e-book dedicato allo Spaghetto Quadrato. A presidiare la giuria per la categoria in cui concorrevo Nicola Fossaceca, chef rivelazione del ristorante "Al Metrò" di San Salvo Marina. Per saperne di più, andate a sbirciare nella mia pagina "O per Orgoglio, V per Vittoria".
In omaggio a chi mi ha premiata, per festeggiare questa vittoria e quella che per me è stata una grandissima emozione, una ricetta di assoluta semplicità ma di grande effetto: una crema avvolgente alla ricotta di bufala e pomodoro ciliegino secco, un pizzico di fleur de sel aromatizzato alle olive Kalamata e una pioggia di zeste di limone. Null'altro.
Ora vi lascio alla ricetta: stupite voi stessi e sorprenderete anche i vostri ospiti!

La Lista degli Ingredienti
per 3 persone

240gr di pasta lunga (la mia, Spaghetto Quadrato Pasta La Molisana)
200gr di ricotta di bufala
130gr di pomodoro ciliegino secco Campisi
1 limone non trattato
fleur de sel aromatizzato alle olive Kalamata
pepe nero, q.b.
olio EVO, q.b.
sale, q.b.

Come procedere

Portate a bollore l'acqua, cuocete la vostra pasta lunga per 13', scolate al dente.
Mentre la pasta cuoce, avete tutto il tempo necessario per preparare il vostro condimento. Nel bicchiere di un mixer raccogliete la ricotta di bufala, i ciliegini secchi, un bel pizzico di fleur de sel aromatizzato alle olive Kalamata e un giro di pepe nero. Avviate il mixer ed avrete ottenuto una crema avvolgente e saporita con cui servire i vostri spaghetti.
In una padella riversate il contenuto del bicchiere del mixer, aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta e fate mantecare per qualche istante a fuoco vivace.

I miei Suggerimenti

Serviti gli spaghetti a nido. Completate la presentazione del vostro piatto con abbondante zeste di limone e qualche ciliegino secco intero.
Semplice, veloce e buono: l'ideale per una spaghettata in compagnia, se avete ospiti inattesi o per uno spuntino di mezzanotte che, per una volta, non veda come protagonista il solito spaghetto aglio, olio e peperoncino.
 

Con questa ricetta partecipo al 1° contest di Vado... In Cucina.

Commenti

  1. ciao Loredana grazie per la bella ricetta ti inserisco subito ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Enrica, grazie a te per questo bellissimo post!
      Un bacione
      Lore

      Elimina
  2. Bellissima ricetta Lore!! Brava!!
    Un bacione e buon fine settimana!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro! Buon fine settimana anche a te! :-*
      Lore

      Elimina
  3. Adoro lo spaghetto quadrato e da quando l'ho scoperto non riesco + a farne a meno ^_^ Complimenti x la tua vincita, posso solo immaginare la soddisfazione ^_^
    Buon we cara, io parto x le vacanze quindi x un po' sarò assente ma appena rientro verrò a curiosare le tue creazioni ^_^ Un saluto e a presto <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contentissima di aver suscitato la tua curiosità ed averti in qualche modo aiutata a scoprire un ingrediente top! Buona vacanza, gioia! Torna presto con tante golose ricette! Baci
      Lore

      Elimina
  4. Complimenti per la vincita, sei davvero brava :)
    Questo spaghetto è molto gustoso.
    Buona domenica

    RispondiElimina
  5. Senza nulla togliere allo spaghetto aglio olio e peperoncino, questo spaghetto quadrato con un sughetto così saporito dev'essere irresistibile! Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea, che piacere ritrovarti! Nulla da dire sui grandi classici della cucina italiana, ma questo spaghettino ha giusto quello sprint in più! Mille baci, caro

      Elimina
  6. Complimenti per la ricetta, davvero ottima e preparata con ingredienti genuini. Mi sono unita al tuo blog, ti va di ricambiare? Ciao :)
    http://mytestermania.blogspot.it/

    RispondiElimina
  7. Questo spaghetto quadrato mi intriga parecchio... anche per il condimento a dir poco superlativo!
    Ma quanto brava sei? Un portento... Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, tesoro! Un bacione e buon weekend! :-*

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Cestini di pasta brisée con ricotta di bufala, porro e pancetta affumicata

Se vi dovesse venire la voglia di preparare un antipastino sfizioso, che non porti via troppo tempo nella preparazione, questo è l'ideale.
In generale, considero la pasta brisée e la sfoglia già pronte come una sorta di manna dal cielo, poiché ci permettono di fare efficienza risparmiando parecchio tempo, facendo comunque un gran figurone.
La freschezza della ricotta, la croccantezza e il sapore leggermente affumicato dei "coriandoli" di pancetta soffritti e la dolcezza del porro rosolato in padella faranno il resto.
Ora vi lascio alla ricetta: stupite voi stessi e sorprenderete anche i vostri ospiti!

Insalata di farro alla catalana

Amo moltissimo il luogo in cui vivo, la mia bella Brianza, un crocevia tra gli "Sciur" della Milano bene, i "Laghée" della zona di Como/Lecco e i "Muntagnat" della Valtellina e delle valli bergamasche. E per quel che mi riguarda è importantissimo fare delle scelte di salvaguardia delle realtà contadine del territorio, preservando in tal modo anche un pezzetto del nostro ambiente: è per questo motivo che, per l'acquisto delle materie prime (in particolare per alcune categorie di prodotto), preferisco rivolgermi alle piccole realtà rurali della zona (cascine, mulini), piuttosto che alla grande distribuzione. Una scelta per l'ambiente, per il territorio, per le tradizioni locali, che è anche garanzia di genuinità e alta qualità dei prodotti. Ed è bello poi vedere come, a partire da ingredienti semplici, sia possibile creare dei piatti tutt'altro che frugali. E' il caso di questa insalata di farro: fresca, deliziosa, un vero concentrato di sa…

Brandade de morue: baccalà alla provenzale

Chi mi conosce sa di questa mia fissazione per la Provenza: una fissazione che ha del patologico. Adoro i luoghi della Provenza, lo stile shabby-chic provenzale, la cucina di Provenza, semplice ma odorosa e raffinata. Per voi oggi indosso i panni de la Marianne, simbolo di Francia, proponendovi un piatto per nulla difficoltoso: una di quelle preparazioni che si fanno da se, con un minimo sforzo per una massima resa. In Francia lo chiamano "Brandade de Morue", ma non è che il parente prossimo del "Brandacujun", tipico del ponente ligure. Questa la prefiguro come una proposta adatta ad un antipasto rustico o per un aperisfizio assolutamente informale tra amici, dove spalmare crostoni di pane brascato con salsine di ogni sorta e diversa provenienza e dove mangiare rigorosamente con le mani. Di nuovo, per palati che prediligono gusti decisi e piatti di sostanza. Ora vi lascio alla ricetta: stupite voi e stessi e soprenderete anche i vostri ospiti!