sabato 28 giugno 2014

Impressionismo in cucina. E' la mia quiche "biodinamica" con fiori di zucca, zucchine e primosale

Che effetto fa sedersi davanti a un monitor dopo aver avuto per una settimana davanti ai tuoi occhi nient'altro che blu, intenso e sconfinato: le sensazioni che pervadono sono quelle di mestizia e melanconia. Il soggiorno a Karpathos è stato qualcosa ben più che piacevole: ci sono quei posti, quei paesaggi, quelle persone che ti entrano dentro e davvero non te li puoi scordare più. Ma appena avrò un po' di tempo, vorrei fare un post dedicato a quello che ho visto, a quello che ho vissuto, a quello che ho imparato di questa indimenticabile isola del Dodecaneso.
Ora sarà bene invece che mi occupi del mio pesante arretrato: ci sono ancora quelle famose anticipazioni che avete avuto ormai settimane fa - per quelli che di voi mi seguono su Instagram - che attendono di essere pubblicate e a ragion veduta.
La prima di queste ricette della vergogna è quella che mi è venuto spontaneo associare ad uno splendido dipinto di Monet, "I papaveri". Ed è così che ho voluto suggellare il legame stretto tra cucina e arte, efficacissimi mezzi di comunicazione e di espressione di sé.
I miei giochi di nuances e le mie pennellate vibranti sono date date da un croccante guscio di pasta sfoglia e da una semplice quiche realizzata con pochi e semplici ingredienti: il verde brillante delle zucchine e del basilico fresco, l'ocra intenso dei fiori di zucca ed il candore latteo di un formaggio un po' particolare, un primosalino biodinamico. Ed i papaveri li abbiamo per davvero.
Ora vi lascio alla ricetta: stupite voi stessi e sorprenderete anche i vostri ospiti!

La Lista degli Ingredienti
per 4 persone

1 confezione di pasta sfoglia pronta all'uso
1 uovo bio
100ml di panna fresca
90gr di formaggio primosale
4 zucchine (tipo laziali)
6 fiori di zucca
pepe nero, a piacere
sale nero di Cipro, q.b.
olio EVO, q.b.

Come procedere

Lavate le zucchine, grattuggiatele e passatele in padella con un filo d'olio per qualche minuto, per asciugare l'acqua di vegetazione in eccesso. Aggiustate di sale e pepe.
Lasciate che le verdure si raffreddino, prima di passare alla fase seguente.
In una ciotola piuttosto capiente andate a sbattere un uovo con 100ml di panna fresca, regolate di sapore con sale e pepe nero macinato fresco. A questo punto, aggiungete le zucchine grattugiate e del basilico spezzettato grossolanamente con le mani.
Srotolate la sfoglia, foderateci una tortiera dai bordi bassi ed ondulati, bucherellate la base con i rebbi di una forchetta.
Versate il ripieno che avete preparato, completate con il formaggio primosale tagliato a cubetti e con dei fiori di zucca lavati, tamponati ed aperti a ventaglio e disposti a raggiera.
Cuocete in forno preriscaldato a 230° per 35/40 minuti, fino a che il ripieno piuttosto liquido avrà preso compattezza e colore.

I miei Suggerimenti

A mio gusto, questa quiche si presta per essere arricchita con qualche cucchiaio di pesto, per gli amanti dei sapori decisi.
Lasciate raffreddare la quiche prima di porzionarla e servirla. 
Sarà ottima sia servita tiepida, che fredda: l'ideale per un pic-nic en plein air - come erano soliti dipingere gli impressionisti - ed una proposta furba per un pranzo al sacco in occasione di una gita fuoriporta.

16 commenti:

  1. MAMMA MIA CHE BUONA ,!!!!!!!!!!! E' MOLTO GOLOSA E INVITANTE ....................BUONA DOMENICA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maria! Buona Domenica a te!
      Bacioni
      Lore

      Elimina
  2. bellissima la tua quiche, ha un aspetto davvero invitante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Onorata! Ciao Enrica, Buona Domenica!
      Un abbraccio
      Lore

      Elimina
  3. Ma davvero questa quiche sembra un quadro impressionista! Con tantissimi colori e chissà quanti sapori deliziosi! A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andrea, è da provare! Buona Domenica (queste ultime briciole) e buon inizio settimana.
      Un abbraccio
      Lore

      Elimina
  4. è buonissima oltre ad essere bellissima da vedere!bravissima!
    buona serata simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona, sei gentilissima!
      Grazie 1000!
      Un abbraccio
      Lore

      Elimina
  5. Bellissima Lore!!! E davvero particolare nei sapori!!
    Brava e bentornata!! Io dopo che sono tornata da Istanbul sono stata un mese col giramento di balle, altro che mestizia, ero nera!!!
    Un bacioneeee!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, il mio era solo un modo perbene per esternare il mio senso di malessere! :-D Stress a rientro, duro e nero.
      Baci
      Lore

      Elimina
  6. Mi piace leggere i tuoi post, e vedere le tue meravigliose ricette... Questa quiche mi aveva incantata su instagram e ora me ne sono innamorata.... La copierò assolutamente!
    Buona domenica e un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quante belle paroline... Lo sai che il cuore dell'atleta batte lentamente ma non con queste forti emozioni.
      Ciao bellina, un bacione enorme.
      Lore

      Elimina
  7. Ma è splendida sia da vedere che penso da gustare :)
    Mi piacciono i fiori di zucca così accomodati a raggiera!
    Un bacio e buon inizio di settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io trovo fantastico questo girasole che si è venuto a creare come per incanto... Impressionismo o illusionismo in cucina?

      Elimina
  8. Effettivamente i colori di questo piatto sono intesi, frizzanti e travolgenti (e immagino anche i sapori). Attendo il tuo racconto di viaggio, sai, deformazione professionale. E comunque mi piace leggere le tue emozioni, ogni volta. Che siano legate ad una nuova esperienza, ad un ricordo, sai affrontare ogni cosa con il piede giusto. Brava!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erica,

      che piacere sentirti! Cercherò quanto prima di accontentare la maestra del mestiere con un resoconto della mia vacanza, che è stata pazzesca. Bella, bellissima. Qualche anticipazione dell’entuasiasmo l’avrai sicuramente avuta da fb! ;-)

      Adesso dimmi, dove mi manderesti ad Agosto, poca spesa tanta resa??? :-D

      Tu come stai? Spero un pochino meglio, la vita a volte è tranciante ma tu hai un animo forte, sei vulcanica. Non si dimentica, ma alzati e vai avanti con tutta la tua forza. Un abbraccio fortissimo.

      Lore

      Elimina