giovedì 5 settembre 2013

Yaki-Gyoza, ravioli giapponesi con ripieno di cavolo rosso, cipollotto novello e crostacei

Oggi ho due buonissime ragioni per essere felice: sono in partenza per un fuoriporta in Côte d'Azur et Provence e sono lieta di presentarvi una nuova ricetta dal sapore orientale.
La destinazione di questa mini-vacanza è la nota cittadina di Menton, poco distante dal confine, ma l'idea è di partire da qui per visitare i borghi antichi della Provenza, come il villaggio di Èze. Non vedo l'ora di essere lì e spero di tornare a casa carica di vividi ricordi, di spunti e di prodotti tipici del luogo.
Ma torniamo all'argomento principale di questo post, ossia i nostri ravioli giapponesi: dire che li adoro è dire poco e preparali nella propria cucina è una soddisfazione unica. Tipicamente vengono serviti con un ripieno a base di macinato di maiale e verdure. Io invece ho voluto proporre un ripieno a base di crostacei e verdure, invitante e che magari fosse anche bello da vedere. Per raggiungere l'obiettivo, ho osato giocando con le cromie delle mazzancolle e del cavolo rosso ed insaporito la farcia con cipollotto novello, zenzero grattuggiato fresco e un cucchiaio di salsa di soia.
Ora vi lascio alla ricetta: stupite voi stessi e sorprenderete anche i vostri ospiti!

La lista degli Ingredienti
per 15 ravioli (indicativamente)
 
Per la pasta
150gr di farina tipo 00
olio EVO, q.b.
acqua tiepida, q.b.
sale, q.b.
 
Per il ripieno
mazzancolle tropicali, una manciata
1/6 di cavolo rosso
1 cipollotto novello
radice di zenzero fresco, q.b.
salsa di soia, 1 cucchiaio
 
Per la guarnizione
erba cipollina, qualche stelo
salsa di soia, a piacere
 
Come procedere

Cominciate con la preparazione della pasta. In una ciotola piuttosto capiente lavorate la farina 00 con acqua tiepida, quel tanto che basta per ottenere un imposto che sia sufficientemente elastico e lavorabile ma non troppo colloso; aggiungete un filo d'olio e regolate di sale. Lasciate riposare l'impasto a temperatura ambiente, avvolto in foglio di pellicola e, nel frattempo, occupatevi della preparazione del ripieno.
Lavate e sgusciate le mazzancolle, incidetele sul dorso rimuovendo il budello e sminuzzatele al coltello. Lavate le foglie del cavolo rosso, sbollentatele per pochi minuti in acqua leggermente salata e, di nuovo, sminuzzatele al coltello. Tagliate molto finemente anche il cipollotto novello; pelate e grattuggiate lo zenzero fresco. Riunite tutti gli ingredienti della farcia in una ciotola, amalgamateli per bene. Insaporiteli con un cucchiaio di salsa di soia e non aggiungete altro sale: il ripieno risulterà insaporito a sufficienza.
Stendete la pasta dei gyoza e ritagliate dei dischi del diametro di 10cm. Sistemate un cucchiaio del ripieno al centro del disco, inumidite leggermente i bordi con acqua e richiudete il raviolo, prestando attenzione che non ci si alcuna fuoriuscita.
Per farlo, io ho utilizzato un apposito attrezzo che consente di ritagliare e richiudere i ravioli sigillandoli perfettamente e creando una deliziosa increspatura, ma potete farlo anche manualmente senza dover fronteggiare insormontabili difficoltà. Disponete i ravioli sopra un vassoio leggermente infarinato, pronti per la cottura.
Tipicamente, dapprima i ravioli giapponesi vengono fritti dal lato piatto, per creare una superficie croccante. A questo punto, s'aggiunge dell'acqua e si copre con un coperchio sicché la parte ondulata del raviolo possa asciugare.
Con queste premesse, ungete con un filo d'olio EVO una padella, posizionate i ravioli con l'increspatura rivolta verso l'alto e fateli sfrigolare finchè risulteranno perfettamente dorati al di sotto, poi brasateli aggiungendo mezzo bicchiere d'acqua e portateli a cottura.
 
I miei Suggerimenti
 
Servite i ravioli giapponesi su di un piatto da portata, sopra il quale avrete disposto degli steli d'erba cipollina. Cospargeteli o intingeteli nella salsa di soia prima di mangiarli.
Con questa ricetta partecipo al contest #Pastissima - Bella, buona... e fresca! di Chezuppa.it

34 commenti:

  1. Tesoro mio.. una ricetta che mi ha rapita e conquistata: sebbene sia diventata purtroppo allergica (anche) alla soia... la cucina orientale mi fa impazzire. Tu sei stata eccellente, hai creato un capolavoro!! Buon viaggetto e.. attendo il tuo ritorno con ansia.. desidero da sempre visitare la Provenza.. è un sogno grande grande! TVTTB!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesoro, eccomi di ritorno, con il peso di una valigia piena di bei ricordi e carica per affrontare la routine del quotidiano. La Provenza è bellissima e di grande ispirazione per chi come noi vive di elcubrazioni che ruotano attorno al tema del food. Ristorantini bord de mer, creperie, negozietti di specialità provenzali, mercati come da noi non ne ho visti mai... Tutto bellissimo: vista la Provenza, i prossimi obiettivi sono la Camargue e a nord la Bretagna e la Normandia. Magari il prossimo anno.
      Un bacione, tesoro! Tanto bene è quel che meritano persone come te.
      Lore

      Elimina
  2. Meraviglia delle meraviglie... ma che bontà, sono stupendi, devo provarli assolutamente... e non parliamo della tua mini-vacanza, Costa Azzurra e Provenza, luoghi incantevoli... Un bacione Lore, ti aspettiamo con una nuova ricetta!
    Michela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Michi, eccomi tornata tra voi anche se con un filo di rammarico per aver lasciato un luogo incantato e di pace assoluta. Ho portato dalla Provenza un sacco di prodotti tipici, con cui mi auguro di poter produrre delizie per il palato e per gli occhi. E spero di trovare il tempo di farlo al più presto.
      Un bacione, tesoro.
      Lore

      Elimina
  3. che belli che buoni!! mi stai facendo venire voglia di giapponese!! ma che bello la Provenza! buona vacanza!! sono felice per te :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fragolina, sono tornata dalla mia mini ma intensa vacanza in Provenza. E' stato tutto molto bello e tutto vissuto appieno! Sono contentissima per come è andata! :-D
      Spero di essere riuscita a spronarti a provare la cucina orientale! Itadakimasu!
      Buona Domenica, gioia.
      Baci
      Lore

      Elimina
  4. bellissimi i tuoi ravioli complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale, ti ringrazio tantissimo. Mai belli quanto i tuoi, che mi hanno lasciata di stucco.
      Un bacione
      Lore

      Elimina
  5. ....bravissima sono molto invitanti!passa bene le tue vacanze allora,,, vedo che la PROVENZA è molto gettonata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Annalisa! Sono appena tornata dal mio fuoriporta provenzale e ti posso dire che se è tanto gettonata, una buona ragione c'è davvero.
      Mille baci e a presto.
      Lore

      Elimina
  6. Wow, che aspetto stupendo hanno questi ravioli! Mi dovrai invitare a cena prima o poi :P
    Un abbraccione e buone vacanze, riposati e rilassati :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro, io ti aspetto. La prima volta che torni da queste parti, puoi ritenerti invitata. Per me sarebbe un onore, oltre che un piacere.
      Un bacio
      Lore

      Elimina
  7. Ricetta splendida..sono senza parole!
    Ti auguro una felice gita!
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Consu! Una gita breve ma intensa, di cui avrò sempre un bellissimo ricordo.
      Un abbraccio forte!
      Lore

      Elimina
  8. Che ricetta meravigliosa!!! Sono intollerante ai gamberi ma mi piacciono tantissimo e questi ravioli devono essere deliziosi!!!:)
    Piacere di conoscerti e complimenti per il blog, mi piacciono molto le tue ricette! Ti seguo con piacere!!! Buona vacanza! Simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona, sono felicissima di fare la tua conoscenza e di aver trovato queste belle parole al ritorno dalla mia vacanza.
      Teniamoci in contatto, a breve nuove ricette che mi auguro troverai interessanti quanto questa.
      Un bacio
      Lore

      Elimina
  9. Devono essere meravigliosi, ma non credo di essere in grado di prepararli... Fai buon viaggio.
    Fantasy Jewellery

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serena, non ti abbattere e prova. Non ci sono valichi e difficoltà tali da non essere superati. Credi in te!
      Un abbraccio forte!
      Lore

      Elimina
  10. Sono felicissima di aver scoperto il tuo blog, ci sono delle ricette fantastiche! Questa mi fa impazzire e farà sicuramente impazzire il mio maritino/assistente lavapiatti :D
    Buon viaggio (anche io adoro la Provenza, i suoi paesagi sono davvero magici)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dani, dà un piacere e una soddisfazione incredibile ricevere parole come quelle che così carinamente hai lasciato qui. Fammi sapere cosa dice il tuo assistente, se decidi di lanciarti nella preparazione di questi ravioli dal sapore orentale!
      Un bacione
      Lore

      Elimina
  11. Sono davvero bellissimi e sicuramente anche buonissimi...mi unisco al tuo gruppo così non ti perdo! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simona, grazie infinite e benvenuta.
      Buona domenica.
      Un abbraccio
      Lore

      Elimina
  12. Ciao! Piacere di conoscerti sono paola del blog cookingedintorni.blogspot.it, sono passata qui per caso e ho deciso di diventare una tua lettrice.Bella questa ricetta! Complimenti e a presto
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola,
      benvenuta nel club, mi fa molto piacere. Ricambio volentierissimamente la visita.
      Non perdiamoci di vista.
      Un bacione
      Lore

      Elimina
  13. Ciao Lore,
    mi ha fatto molto piacere che tu sia capitata nella cucina delle streghe :)
    Sono passata da te e trovo le tue ricette veramente interessanti, poi io adoro questo tipo di cucina.
    A presto,
    Silvia (lacucinadellestreghe.blogspot.it)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia,
      grazie per essere passata da me.
      Ci sentiamo prestissimo.
      Un bacione,
      Lore

      Elimina
  14. Che ricetta succulenta, davvero invitante... eccomi qui come promesso..e non posso che aggiungermi ai tuoi lettori...complimentoni :))
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Eli! E tu non puoi che essere la benvenuta! :-D
      A presto! Mille baci!
      Lore

      Elimina
  15. E' da quando li hai postati che li voglio commentare, ma riesco solo ora. QUELLE MERVEILLE!! Sono strepitosi! E mi sa nemmeno tanto facili da fare... ma mi cimentero'... stupenda la Provenza, spero di tornarci anch'io perche' ero troppo piccina per apprezzare. Ti stra-consiglio Bretagna e Normandia perche' sono veramente luoghi incantevoli. La citta'di Rouen sembra aver fermato il tempo nell'epoca in cui regnava Riccardo Cuor di Leone. E poi tutti gli altri paesi, uno piu bello dell'altro. Intanto sognamo! Buon rientro cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, tesoro. Non importa quanto tempo uno ci metta, d'altra parte sono la prima a consoscere i ritmi impietosi di questa vita... Ma sono felice che la ricetta ti abbia colpita a tal punto da ritornare a scrivere qui. La ricetta è di media difficoltà per chi non ha troppa dimestichezza con la stesura manuale della pasta, ma sono sicura che sia alla tua portata! A breve, dovrei postare un resoconto della mini-vacanza, con alcuni scatti ed alcuni suggerimenti e "consigli per gli acquisti". Il tuo consiglio lo terrò in forte considerazione per l'anno venturo: è da un pezzo che vorrei visitare la Bretagna e Normandia a Nord e la Camargue a Sud della Francia! Bisous!
      Lore

      Elimina
  16. Ciao! bello il tuo blog è pieno di ricette interessantissime! Questa poi mi ha colpito in particolare, deve essere buonissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Beatrice,
      ti ringrazio tantissimo per essere passata a trovarmi. Una ricetta che devi assolutamente provare anche tu! :-D
      Un bacione
      Lore

      Elimina
  17. Bella questa versione dei gyoza! Io li faccio con ripieno di carne, ma voglio provare i tuoi, mettendo del pesce bianco al posto dei crostacei che non mangio, ma il cavolo rosso e il cipollotto sono un'idea vincente!!!
    Grazie per la bella ricetta. ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io voglio provare a farli con ripieno di carne, tanti progetti e poco tempo per realizzarmi... Il che è un peccato, perché stare in cucina per me ha proprio un effetto rilassante e stabilizzante... :-D
      Interessante anche l'idea di prepararli con un ripeno di carni di pesce bianco, si prestano davvero ad un sacco di varianti molto buone ed interessanti! ;-D
      Baci
      Lore

      Elimina