lunedì 17 novembre 2014

Dalle Langhe con amore. E' la mia gluten-free hazelnut cake

In collaborazione con GreenGate
Dalle Langhe con amore. Che dalle Langhe non si può tornare senza aver dato fondo alle finanze, aver riempito la dispensa e la cantina d'ogni ben di Dio ed aver arricchito il proprio bagaglio di esperienza, per quanto concerne il meraviglioso mondo dell'enogastronomia.
Poiché nelle Langhe basta far tappa in una delle tante cantine sparse nei dintorni di Barolo; in un ristorantino di quelli tipici e senza troppe pretese, di quelli che badano alla sostanza e alla messa in luce delle tradizioni del luogo o, ancora, in un piccolo mercato rionale. Basta questo per mettere in moto tutti i sensi: caleidoscopico è lo scenario che va palesandosi, in un pout-pourri di colori vividi, profumi inebrianti e sapori decisi.
Quello che oggi ho pensato di proporvi è solo uno dei tanti souvenir di questo splendido weekend fuoriporta, di cui poi vi racconterò uno di questi giorni. Un souvenir che mi è rimasto nel cuore, tanto da decidere di replicarlo e riproporvelo.
Un torta golosa e semplice negli ingredienti, ideale a colazione e all'ora del tè: con nocciole, acquistate in loco, uova e un poco di zucchero.
Una ricetta che non prevede l'utilizzo di farina e che, per tal motivo, si rende particolarmente adatta a chi soffre di intolleranze al glutine, come a chi semplicemente vorrebbe concedersi un dolce sfizio.
Ora vi lascio alla ricetta: stupite voi stessi e sorprenderete anche i vostri ospiti!

La lista degli Ingredienti

Per la torta di nocciole
250gr di nocciole Piemonte IGP
130gr di zucchero semolato extra-fine (aromatizzato alla vaniglia)
4 uova bio
1 pizzico di fleur de sel

Per la guarnizione
zucchero a velo vanigliato, q.b.

Come procedere

Distribuite le nocciole su una leccarda rivestita con carta forno e fatele tostare per una decina di minuti a 180°, in forno già caldo. Fatele raffreddare e passatele al mixer, riducendole ad una graniglia non troppo sottile.
Rompete le uova bio e separate gli albumi dai tuorli. Lavorate i tuorli con lo zucchero aromatizzato alla vaniglia e aggiungete al composto le nocciole tritate.
Montate a neve gli albumi con un pizzico di fleur de sel. Unite gli albumi montati al composto preparato in precedenza, con delicati movimenti dall'alto verso il basso.
Rivestite uno stampo di 24cm di diametro (possibilmente con cerniera) con cartaforno, sia sul fondo che sui bordi. Versate l'impasto della torta di nocciole gluten-free e cuocetela in forno preriscaldato a 180° per 30'.
I miei Suggerimenti

Lasciate raffreddare completamente la torta prima di sformarla e poterla servire. Se vi piace, spolverizzatela con dello zucchero a velo vanigliato.
Trovo sia particolarmente adatta ad una colazione energetica o per un goloso spuntino pomeridiano, accompagnata ad un buon tè o ad una tisana mangia-e-bevi.

L'ideale per un Buon Compleanno gluten-free.
In collaborazione con Pavoni Italia.

12 commenti:

  1. Ma brava!!! Anche io la faccio cosi, pochissimi ingredienti e le mie nocciole... ;) ti rubo una fettina e vado a nanna... a presto cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serbala per la colazione, sarà un toccasana... Notte cara

      Elimina
  2. Deliziosa Lore!! Io la faccio con le noci, al marito piace tantissimo, solo zucchero, uova e noci!! Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bella anche questa tua versione... Il marito se n'intende... Del resto con una moglie così! :-D

      Elimina
  3. Pochi ingredienti, ma di grande qualità :)
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi siamo per le cose semplici e qualitative. Fanno la differenza.
      Un bacio

      Elimina
  4. le torte semplici son quelle che preferisco e poi se la farina non c'è ancora meglio!
    bellissima ricetta cara ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, tesoro! Sono subito da te! <3

      Elimina
  5. Eh no Lore, non si fa così.... Una fettina mi sarebbe proprio piaciuto vederla ^_^ Che intensità questa torta!!!!! Mi strapiace ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta ti sia piaciuta... Era buona davvero, con quel retrogusto di un po' tostato e un po' di zabaione a ricordarmi l'elvezia, una torta mantovana di cui dire che sono ghiotta è dire poco. Un abbraccio

      Elimina