martedì 2 aprile 2013

Choco-cheesecake con coulis di lamponi

Per la Pasqua ho pensato a qualcosa di "unconventional" e che si allontanasse dalla più consueta proposta dolce pasquale: la colomba. Oltretutto, ospite a casa dei genitori di mio marito, ho voluto preparare qualcosa che fosse pratico da trasportare da una casa all’altra, che invogliasse per la consistenza cremosa e fresca anche alla fine di un pranzo importante e che fosse visivamente gradevole.
Nasce così l’idea di questo cheesecake, con base e topping rigorosamente al cioccolato fondente, per rimanere fedele al tema imposto dalla ricorrenza, con un rimando all'altro grande classico della Pasqua, quello che porta allegria sulle nostre tavole e che è tanto amato da grandi e piccini: l'uovo di cioccolato.
Il tutto viene accompagnato da una coulis di lamponi: zuccherina, con una nota leggermente acidula, si sposa perfettamente con questo dolce.
Ora vi lascio alla ricetta: stupite voi stessi e soprenderete anche i vostri ospiti!






La lista degli Ingredienti
(per 12 bocconcini di cheesecake diametro 6cm + 1 cheesecake diametro 10cm)
 
Per la base biscotto
150gr di biscotti Grancereale al cioccolato
60gr di burro
zucchero di canna, 1 cucchiaio
 
Per la crema
300gr di Philadelphia
250gr di ricotta
150gr di crema di latte
vanillina, una bustina
zucchero a velo, 3 cucchiai rasi (andate a gusto)
9gr di gelatina alimentare (colla di pesce)
 
Per la guarizione
Cioccolato fondente a scaglie, q.b. (o eventualmente codette al cioccolato)
 
Per la coulis ai lamponi
125gr di lamponi
2 cucchiai di zucchero a velo
 
Come procedere
 
In un mixer raccogliete i biscotti al cioccolato e lo zucchero di canna e riduceteli in polvere. Fate sciogliere il burro (a bagnomaria o nel microonde) e amalgamatelo ai vostri biscotti passati al mixer.
Con il composto così ottenuto, andate a creare la base delle vostre cheesecakes. Per i bocconcini, foderate uno stampo per muffin con dei pirottini di carta e ponete in ciascuno un cucchiaio o poco più del vostro composto al Grancereale, burro e zucchero. Aiutandovi con il dorso di un cucchiaino compattate la base, in modo tale che sia liscia, livellata e aderisca perfettamente al pirottino. Lasciate riposare per una buona mezzora o più in frigorifero. Per la base diametro 10cm  invece, ho utilizzato un coppapasta (ci vorrà poi un minimo di accortezza nello staccare la base dal ring in acciaio senza romperla, una volta trascorso il tempo di riposo).
A questo punto, occupatevi della crema. Raccogliete in una ciotola piuttosto capiente la ricotta e il Philadelphia, aggiungete 3 cucchiai di zucchero a velo e la vanillina dopo averli passati al setaccio. Separatamente, montate 100ml di panna fresca e fate sciogliere la colla di pesce in 50ml di panna (scaldatela in un pentolino senza farla sobbollire). Come saprete, è necessario lasciare in ammollo i fogli di gelatina alimentare in acqua fredda per 10' prima dell'utilizzo. Aggiungete il tutto al composto, avendo cura di non smontare la panna, incorporandola in ultimo, delicatamente. Andate quindi a creare lo strato intermedio delle vostre mini cheesecakes con l'aiuto di cucchiaio e spatola oppure, per facilitarvi il compito, riempiendo una sac à poche con la crema preparata. Per la cheesecake diametro 10cm, ho utilizzato un coppapasta fai-da-te “a cerniera”, fatto con della carta alluminio e dello scotch. Lasciate riposare in fregorifero per almeno un paio d'ore, ricoprendo i vostri stampi con un foglio di carta alluminio per proteggere le cheesecakes e mantenere inalterata la freschezza della crema al formaggio.
Per la coulis, passate al mixer e poi al setaccio i lamponi e lo zucchero a velo: otterrete così una salsa densa e dal colore molto vivo, ideale per accompagnare questo dolce.
 
I miei Suggerimenti
 
Servite il dolce cospargendolo con cioccolato a scaglie (o codette al cioccolato). Per ottenere le scagliette di cioccolato, ho utilizzato un semplice pelapatate.
Accompagnate il dolce con la coulis ai lamponi.
Per l'occasione, il dolce è stato servito con un Franciacorta Satèn, vino ottenuto da uve Chardonnay.


6 commenti:

  1. Che bontà questo dolce..
    Quanto darei per assaggiarne un pezzo.
    Non mi resta che segnarmi la ricetta e farmela.
    Brava cara e buon pomeriggio.
    Incoronata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inco, ciao! Indiscutibilmente molto buono... E deve essere vero, se detto da una che ama spignattare - possibilmente utilizzando cioccolato, burro e zucchero - ma che poi, di fatto, tanto golosa di dolci non è... ;-) Sarei felice e onorata, se prendessi spunto da questa ricetta... E non tralasciare di farmi sapere se il dolcino ti è piaciuto! Un mega abbraccio e che domani sia una buona giornata per te! Loredana

      Elimina
  2. davvero fantastica questa ricetta, tutta da provare!!
    ti aspetto da me e ti seguo con piacere
    un abbraccio
    http://golosilandia.blogspot.it/2013/04/azienda-agricola-miru.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Silvia! Grazie per i complimenti, provala e mi saprai dire com'è! Anche io ora sono una delle tue followers, felicissima di esserlo! :-)
      A presto con qualcosa di nuovo da mettere sotto i denti!
      Un abbraccio
      Loredana

      Elimina
  3. oh che meraviglia, quasi quasi provo anch'io!

    grazie per esserti unita ai miei followers... ricambio unendomi anch'io ai tuoi!
    A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi assolutamente! A presto con qualche nuova ricetta da leccarsi i baffi! Buona serata! ;-)

      Elimina