giovedì 8 ottobre 2015

Knoedel bonsai con bacon e scamorza affumicata su crema di fave e zucca

Vi avevo lasciati con la ricetta dell' "Arrivederci presto", una ricetta ancora molto estiva e fresca pur essendo la bella stagione agli sgoccioli.
E vi ritrovo oggi con delle idee che uniscono tradizione ed innovazione, dal sapore autunnale, perfettamente a tema con la stagione in corso.
Lo sapete: adoro le minuterie, tutto ciò che sta nel palmo di una mano. Perché questo consente di cambiare sovente sapore ed assaggiare sempre un poco di tutto: senza troppi rimorsi per aver mangiato tutto e senza il rimpianto d'aver trascurato d'assaggiare qualcosa.
Reduce da qualche giorno nel Tirolo, qui spira aria di Genesien: i canederli - questi gnocchi di pane tipici del Trentino, che io trovo un po' difficili perchè troppo asciutti e un po' noiosi sul lungo andante - risultano così molto appetitosi e con una consistenza piacevole.
Intinti nella crema di zucca e fave acquisiscono una morbidezza senza precedenti, il sapore che si sprigiona in bocca è quello sapido ed affumicato del bacon e della scamorza, il profumo è quello persistente e inconfondibile della salvia.
Ora vi lascio alla ricetta: stupite voi stessi e sorprenderete anche i vostri ospiti!

La lista degli Ingredienti
per 4 persone

Per i canederli
80gr di mollica di pane o pane in cassetta integrale senza crosta
1 scamorzina affumicata
1 fetta di bacon tagliata spessa
100ml di latte parzialmente scremato
pangrattato, q.b.
brodo vegetale, q.b.
2 foglie di salvia
fleur de sel, q.b.
pepe nero, a piacere

Per la crema di fave e zucca
150gr di zucca mantovana
40gr di fave secche spezzate
1 cipollotto
paprika dolce, q.b.
2 foglie di salvia
brodo vegetale, q.b.
fleur de sel, q.b.

Per il brodo vegetale
acqua, q.b.
1 cipolla
1 patata
un mazzetto di salvia
pepe nero in grani, q.b.
fleur de sel, q.b.

Per la guarnizione
olio EVO, q.b.
4 foglioline di salvia

Come procedere

Tagliate una fetta piuttosto spessa di pancetta affumicata da cui ricaverete dei "fiammiferi" di bacon. Rosolate il bacon in una padella, senza grassi, a fuoco vivace, fino a farlo diventare croccante. Scolatelo del grasso in eccesso, aiutandovi con un foglio di carta assorbente.
Preparate i canederli sminuzzando grossolanamente il pane in una ciotola, unite il bacon croccante, la scamorzina grattuggiata, un paio di foglioline di salvia battute e sminuzzate. Regolate di sale e pepe. Aggiungete il latte e cominciate ad amalgamare l'impasto. Se l'impasto risulta troppo morbido, aggiungete del pangrattato fino a rendere il composto lavorabile, così da formare degli gnocchi di pane, perfettamente tondi e sodi. Fate cuocere i canederli nel brodo vegetale, per 18'/20', a fuoco molto dolce, in modo che non si disfino.
Separatamente lessate la zucca tagliata a dadini con le fave spezzate, il cipollotto e la salvia. Cuocete fino a che le fave saranno morbide ed avranno assorbito gran parte dell'acqua. Aggiustate di sale e insaporite con paprika dolce, a piacere. Passate il tutto con un frullatore ad immersione, aggiungendo del brodo vegetale per raggiungere la consistenza desiderata.
 
I miei Suggerimenti

Servite questi mise en bouche in cocotte, con la crema di fave e zucca alla base, sormontata dai golosi gnocchi di pane del Trentino. Completate con un filo d'olio e una fogliolina di salvia per ogni cocotte.

4 commenti:

  1. Già mi piacciono in versione classica, questi in versione finger food, li amo!! ^_^
    Gusti e sapori autunnali che in questo periodo ci vogliono proprio.. Mi piace la stagionalità di questo piatto!!
    Bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice di aver fatto centro. Un abbraccio

      Elimina
  2. Ti confesso che non ho mai assaggiato la versione originale ma sulla tua mi ci butterei ad occhi chiusi :-) Bravissima <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi assolutamente assaggiare gli originali, per poi riadattarli al tuo gusto personale...

      Elimina