sabato 14 marzo 2015

Gazpacho piccante di spinaci baby, kiwi e zenzero

Si torna a fare un po' di cucina leggera ed ipocalorica, ma senza eccessi nella filosofia salutista.
Del resto, a meno che si abbiano delle patologie, per tenersi in linea e in salute basta solo qualche piccolo accorgimento e una dieta naturalmente variegata.
Visto che siamo in vena di confidenze, allora vi svelo che uno dei miei trucchetti per rimanere in forma è proprio quello di servire prima della portata principale un gazpacho o, più semplicemente, mangiare una bella insalata mista. Ma il gazpacho resta davvero una bella alternativa.
Ed oggi parliamo proprio di una di queste zuppe "raw", a crudo: ricche di vitamine e di fibre, che aiutano a placare gli appetiti e a dare senso di sazietà, se servite prima del pasto principale, a base di cereali o proteine.
Il gazpacho andaluso è una zuppa fredda tipica dell'entroterra spagnolo, dove si registrano temperature davvero molto torride: tant'è che questo piatto viene tipicamente servito con cubetti di ghiaccio, per trovare refrigerio.
Ma nulla vieta di servirlo appena fresco, anche di questa stagione, soprattutto se siete alla ricerca di equilibrio e leggerezza. Provate il mio gazpacho che unisce frutta, verdura e spezie in un mix davvero molto interessante.
Ora vi lascio alla ricetta: stupite voi stessi e sorprenderete anche i vostri ospiti!

domenica 8 marzo 2015

Mini-cake salato alla ricotta, panettone e speck croccante con pere Angelys caramellate al limone e alla salvia

Per scovare le eccellenze italiane a volte ci si deve proprio andare a sbattere. Questo è letteralmente ciò che accaduto quando sono incappata nella pera Angelys, in un giorno qualsiasi, facendo la spesa.
E naturalmente ho voluto approfondire: si tratta di una sfida tutta emiliana ed è stata ottenuta incrociando la Decana d'Inverno e la Decana del Comizio, due varietà di pera tipicamente stagionali.
Una pera succosa e dal gusto aromatico, che ho deciso di impiegare per la preparazione di un mini-cake salato e stratificato, rigorosamente monoporzione.
La particolarità di questa preparazione sta nella base, per la quale ho scelto di riciclare un avanzo di panettone: coppato, appena abbrustolito su piastra rovente e sormontato da una fettina di speck croccante e fortemente sapido.
Il cuore di questo tortino è dato dalla cremosità della ricotta vaccina freschissima, appena aromatizzata con della scorza di limone non trattato e del pepe, e passata al forno.
Per completare, mettendo l'accento sulla caratterizzazione aromatica di questo piatto, ho scelto delle pere Angelys caramellate con zeste di limone e salvia.
Ora vi lascio alla ricetta: stupite voi stessi e sorprenderete anche i vostri ospiti!