giovedì 3 ottobre 2013

Rock'n'Rollé di lonza di maiale con cremosa al tartufo e porcini, bardato con pancetta piacentina

C'era una volta lui: Adriano Celentano, "Il Molleggiato", personaggio istrionico, mito dei tempi di gioventù di mamma e papà. Lui che cantava quella canzone che faceva così: "Il tuo bacio è come un rock, che ti morde col suo swing. E' assai facile al knock-out, che ti fulmina sul ring...".
Questa ricetta è un omaggio alla bella musica, che spesso in cucina mi è di grande ispirazione, mi accompagna nell'esecuzione di un piatto e nella scoperta dei sapori.
E' un omaggio alle belle inizative, quelle che nascono a fin di bene, animate da nobili fini e nobili cause. Come l'iniziativa di KissOtto, di cui vi ho ampiamente parlato in un post precedente e alla quale vi lascio volentieri un link di rimando.
E' un omaggio al tema del Bacio: con questo rollé ho voluto dare un rimando alla sensazione calda e avvolgente del bacio.
Ed infine, è un omaggio ai Sapori d'Autunno: i funghi, tra cui spicca in tutta la sua maestosità Sua Altezza il Porcino, con il suo gusto ed aroma inconfondibile e la zucca, che si fa riconoscere per la sua estema dolcezza.
Ora vi lascio alla ricetta: stupite voi stessi e sorprenderete anche i vostri ospiti!

Una foodblogger al bacio e un'iniziativa benefica: KissOtto - un bacio lungo un mese

Kiss, come Bacio. Otto, come Ottobre.
Sono felicissima di essere stata contattata per diventare ambasciatrice, nonché promotrice di questa bella iniziativa a fin di bene.
Un'iniziativa volta a regalare un sorriso ai bambini del reparto di emato-oncologia dell'Ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Lo scopo è la raccolta di fondi destinati a finanziare lo studio pilota per il trattamento dei tumori pediatrici del sistema nervoso centrale, che non rispondono ai protocolli terapeutici attualmente in uso (SNC poor responder).
Mi sento onorata di essere stata scelta come portavoce di questo progetto pro kids, sensibilizzata dal fatto che, proprio in questi giorni, ci ha lasciato un collega colpito da uno di questi mali dei tempi nostri, di quelli che non perdonano e falciano senza pietà. E, toccati sul vivo da questo infausto e triste evento, a livello aziendale ci siamo mossi per la raccolta di donazioni spontanee per il sostegno della ricerca.
Quello che viene richiesto con tutte le buone intenzioni è un piccolo gesto di altruismo e solidarietà, un gesto encomiabile, pregno di valore e di significato, per una buona causa.
L'Angolo delle Ghiottonorie, nel suo piccolo, è a sostegno della ricerca.
Fatelo anche voi.
Per la vita. E per i sorriso di un bambino.

Un KissOtto a tutte le foodblogger e a tutte le persone di buon cuore, che decideranno di dare il proprio contributo a questa causa.

Lore
De L'Angolo delle Ghiottonerie